PRESENTI PER EVITARE COLPI DI MANO

Adesso o mai più. Qua si decide il nostro futuro. Restare a casa nostra, liberi di respirare senza ammalarci, oppure abbandonare  tutte le cose care e cercare una nuova casa. Ma perché dovremmo andarcene noi, che chiediamo soltanto di poter vivere in santa pace? Soprattutto coi nostri vicini. E chi ha mai voluto una guerra tra compesani???  Ci hanno tirato con le cattive e noi ci siamo difesi. Abbiamo difeso la nostra famiglia, i nostri figli, i nostri nipoti, il loro e nostro futuro.

O dovevamo starcene zitti a subire e poi a vergognarcene?

Giovedì prossimo andremo proprio  a sostenere questa grande azione democratica in nostra difesa, il Referendum di Iniziativa POPOLARE, la sola che oggi possa davvero fare la differenza tra la disperazione e una legittima serenità. Da Giovedì sera toccherà agli Amministratori di Conegliano della cosa pubblica, per PRIMI in Italia, al Sindaco Fabio Chies, Primo difensore della PUBBLICA SALUTE.

Ecco perché abbiamo il dovere di esserci!!

Noi non accettiamo più l’arroganza, il sorrisetto di chi sa di farla sempre franca, deriva o non deriva, siti sensibili o siti non sensibili. Non accettiamo più, da OGGI, di coprire i nostri orti, di scappare dentro casa, di chiudere nell’afa estiva tutte le finestre, di mandare via a casa dei nonni i nostri figli, I NOSTRI FIGLI CHE AMANO LA LORO CASA e che non vogliono lasciare!, di vedere malati innocenti chiedere: “PERCHE’ a me?”.

Che ciascuno possa gustare la gioia di dire a sé stesso, ai propri cari: “Giovedì, io a Conegliano c’ero!”.

Fabio Padovan

 

Referendum “Conegliano Senza pesticidi”: raggiunta quota 1.800!

Continuerà nei prossimi fine settimana la raccolta di firme per la presentazione del Referendum di INIZIATIVA POPOLARE sul tema della messa al bando dei pesticidi dal territorio del Comune di Conegliano.
A termini di legge il Comitato Promotore ha tempo fino al 28/10 per raccogliere l’8% di firme degli elettori coneglianesi. Al 31/12/17 i cittadini iscritti alle liste elettorali erano 28.803 e l’8% corrisponde a 2.304 firmatari. Il Comitato si è però prefissato l’obiettivo di raggiungere 2.600 firme, così da poter avere un margine di sicurezza nel caso in cui ci fossero errori o ripetizioni.
“Siamo ottimisti –afferma il Coordinatore del Comitato, Dott. Mario Nicastro- anche se il nostro impegno è ora massimo poiché queste ultime 800 firme sono le più difficili. Si avvicinano infatti sempre più spesso al gazebo passanti che vogliono notizie su come stia procedendo l’adesione, ma che hanno già firmato. Invito i concittadini a venire a firmare per non sprecare un’occasione che, se dovesse fallire, potrebbe essere riproposta solo tra 5 anni”.
Gli occhi dei Comitati ambientalisti di tutta Italia sono puntati su Conegliano, per vedere come andrà a finire questa storica iniziativa che sta facendo da apripista a centinaia di altre richieste di Referendum popolari in materia, tutti in attesa dell’esito referendario di Conegliano.
Il Comitato intanto ha incassato anche il sostegno del PD di Conegliano durante un incontro avvenuto la scorsa settimana, alla presenza del Segretario provinciale del PD Zorzi.
Ieri infatti erano presenti come certificatori l’Avv. Bortoluzzi Alessandro, Capogruppo Consigliare del PD e Andrea Barazzuol.
Venerdì, nel gazebo tenutosi durante il mercato cittadino, ha inaugurato le sue presenza come certificatore anche il Consigliere Comunale di “Cambiamo Conegliano” Shakibul Alam Bhiyan.
Al Gazebo hanno cominciato ad arrivare anche i primi disegni dei bambini che partecipano al concorso, indetto dal Comitato, “Il mio Pianeta, la Terra, senza pesticidi”. Il concorso di disegno libero consta di due categorie, bambini fino a 8 anni, e bambini dai 9 anni compresi a i 12.
Nella foto allegata, il primo disegno consegnato ieri da Carolina, 5 anni, che ha portato la mamma a firmare.
Ricevono il disegno il Presidente del Comitato “Colli Puri Collalbrigo Respira” dott. Mion Gabriele e il certificatore presente in quel momento Andrea Barazzuol.

Concorso di disegno libero per bambini

 

Continua l’impegno dei volontari per raggiungere l’obiettivo di 2.500 firme, necessarie per legge per poter dare l’avvio alla procedura referendaria. Domenica 16/09 il gazebo del Comitato Promotore del Referendum, dove si potrà firmare (solo i residenti e con carta d’identità o patente) per far svolgere il Referendum Comunale, sarà ospite dalla “Fiera del Bastardino” al Parco Mozart.

Il Comitato dei Promotori del Referendum organizza il seguente Concorso di Disegno Libero per bambini, che sarà curato dalla Consigliera del Comitato Daniella dall’Anese, ideatrice dell’iniziativa.

Il Presidente del Comitato Referendario, Dott. Mario Nicastro, vuole ribadire l’importanza della disponibilità a presenziare alla raccolta firme, come certificatori autorizzati dalla legge, dei Consiglieri Comunali che vogliono così adempiere ad un profondo dovere civico, al di là delle appartenenze politiche.

Ai certificatori presenti sin da Domenica 02/09, Signor Alberto Ferraresi del M5S e Signor Rebuli Italo del PD, si sono aggiunti questa settimana anche il Signor Stefano Dugone di “Popolari per Conegliano” e il Signor Enzo Perin del gruppo “Conegliano in Movimento”. A loro la riconoscenza dei firmatari e dei volontari ambientalisti coneglianesi, e non solo, vista l’importanza che tale iniziativa democratica sta assumendo a livello nazionale.

Conegliano senza Pesticidi, raccolte ormai oltre 1000 firme

Il Comitato incassa il sostegno politico del Movimento 5 Stelle e del consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni

 CONEGLIANO, 11 SETT. 2018 – Oltre 1000 firme raccolte nei primi due fine settimana e due importanti endorsement politici.

Il Comitato Conegliano senza Pesticidi vede oggi più vicino l’obiettivo delle 2.500 firme che servono per poter chiamare al voto i cittadini di Conegliano.

Sabato e domenica scorsi, nel gazebo allestito in centro città sempre presidiato da uno dei cinque consiglieri comunali che si sono resi disponibili a certificare le firme e che il Comitato ringrazia per il prezioso servizio, l’afflusso di persone è stato notevole. Molti sono stati i cittadini partiti appositamente da casa, “armati” di carta d’identità, per portare la propria firma a sostegno di una battaglia storica. È questo infatti uno dei primi Referendum comunali consultivi in Italia, organizzato da semplici cittadini che hanno a cuore l’ambiente sganciati da qualsiasi appartenenza partitica.

Sorprendente l’adesione di tanti giovani, appena diciottenni, arrivati al gazebo con le idee chiare e la voglia di dare un segnale forte a favore dell’ambiente e della tutela della pubblica salute. Tra i firmatari anche alcuni volti noti e Vip, che hanno voluto sostenere l’iniziativa con la propria firma e con un contributo spese.

«Grazie ai tantissimi coneglianesi che finora sono venuti a firmare al gazebo – afferma il dott. Mario Nicastro, coordinatore del Comitato Conegliano Senza Pesticidi -. Un tale afflusso ci ha piacevolmente sorpreso. L’abolizione di tutti i pesticidi chimici per la conversione al biologico della nostra agricoltura è un obiettivo possibile, che desideriamo sia condiviso da tutta la comunità. Salute e lavoro non sono affatto due valori inconciliabili».

Nel frattempo è arrivato anche il sostegno politico all’iniziativa referendaria del Movimento 5 Stelle di Conegliano e del consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni, da sempre vicino ai movimenti che si battono per difendere l’ambiente.

Domenica 16 settembre, la raccolta firme si terrà presso il gazebo dell’Enpa all’interno della Festa del Bastardino in Parco Mozart.

CONEGLIANO SENZA PESTICIDI, IL PRIMO GIORNO FIRMANO IN 512

COMUNICATO STAMPA
Conegliano, 03/09/2018

Conegliano senza Pesticidi, il primo giorno firmano in 512

«Grazie ai tantissimi coneglianesi che domenica sono venuti a firmare al gazebo – afferma Mario Nicastro, coordinatore del Comitato Conegliano Senza Pesticidi -. Un tale afflusso ci ha piacevolmente sorpreso. L’abolizione di tutti i pesticidi chimici per la conversione al biologico della nostra agricoltura è un obiettivo possibile, che desideriamo sia condiviso da tutta la comunità. Salute e lavoro non sono affatto due valori inconciliabili».
Ben 512 cittadini hanno firmato domenica 2 settembre, il primo giorno di raccolta firme, per indire un referendum nel Comune di Conegliano che vieti l’utilizzo dei pesticidi chimici di sintesi.
Per tutto il giorno, davanti al gazebo del Comitato Conegliano senza Pesticidi, c’è stato un via vai di persone che venivano apposta a chiedere di firmare.
Hanno firmato anche due suore del Collegio cittadino, a conferma che quello ambientale è un tema trasversale e strettamente legato al rispetto della vita.
Molte persone sono partite anche da Comuni lontani per venire a firmare, non sapendo che, essendo un referendum comunale, possono firmare solo i coneglianesi.
Tanti i volontari che si sono uniti ai promotori per dare una mano nella raccolta firme.
«Un grazie anche ai volontari che si sono alternati al banchetto ed un grazie particolare ai due consiglieri comunali, che sono rimasti presenti per certificare le firme, Alberto Ferraresi del M5Stelle e Italo Rebuli del Partito Democratico – afferma Fabio Padovan, militante di “Colli Puri Collalbrigo respira” e uno dei promotori dell’iniziativa -. Ci auguriamo che altri consiglieri comunali ci diano la loro disponibilità così da poter continuare ad allestire i banchetti nelle prossime settimane».
L’impegno della raccolta delle firme continuerà fino alla fine di ottobre. Servono infatti 2500 firme per poter indire il referendum comunale, che è il primo della storia della città.
Si potrà firmare tutti i fine settimana di settembre (eccetto il 15-16 causa Expo) in centro a Conegliano presso il gazebo del Comitato Conegliano Senza Pesticidi.
Si può inoltre firmare in Comune: presso la sede municipale di piazza Cima (lun.-ven. ore 9-12) e presso la sede di p.le Beccaria (lun.-merc. e ven. ore 9-12 e gio. ore 16-17).
Chi volesse prestare qualche ora di volontariato, può scrivere a: info@coneglianosenzapesticidi.it

Il quesito
Sei favorevole all’introduzione della seguente disposizione nel Regolamento Intercomunale di Polizia Rurale del Comune di Conegliano?

“Il Comune di Conegliano promuove nel territorio comunale l’uso di prodotti fitosanitari biodegradabili ammessi nelle pratiche dell’agricoltura biologica e/o biodinamica, si impegna ad indicare le misure a sostegno di detto uso e vieta l’utilizzo di sostanze tossiche, di prodotti sintetici e di diserbanti chimici dannosi per la salute e per l’ambiente e comunque di tutti i fitofarmaci chimici di sintesi all’interno dei confini comunali”.



È INIZIATA LA RACCOLTA FIRME, VI ASPETTIAMO!

 

CONEGLIANO LIBERA DAI PESTICIDI

FIRMA ANCHE TU per il referendum consultivo!

PUOI FIRMARE, solo se residente nel Comune di Conegliano, nei mesi di settembre e ottobre, tutti i sabati e le domeniche, esclusi il 15 e 16 settembre, al gazebo in centro città. E inoltre presso la sede municipale di piazza Cima (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12) e presso la sede di p.le Beccaria (lunedì, martedì e venerdì dalle ore 9 alle 12 ed il giovedì dalle ore 16 alle 17).

C’è bisogno anche del tuo aiuto!
Se vuoi offrire a questa iniziativa per la nostra salute qualche ora del tuo tempo scrivi a:
info@coneglianosenzapesticidi.it


Referendum comunale consultivo
per il divieto di utilizzo dei pesticidi sul territorio del Comune di Conegliano

Quesito referendario
Sei favorevole all’introduzione della seguente disposizione nel Regolamento Intercomunale di Polizia Rurale del Comune di Conegliano?

“Il Comune di Conegliano promuove nel territorio comunale l’uso di prodotti fitosanitari biodegradabili ammessi nelle pratiche dell’agricoltura biologica e/o biodinamica, si impegna ad indicare le misure a sostegno di detto uso e VIETA l’utilizzo di sostanze tossiche, di prodotti sintetici e di diserbanti chimici dannosi per la salute e per l’ambiente e comunque di tutti i fitofarmaci chimici di sintesi all’interno dei confini comunali”.

SE FIRMI, È UN PASSO IMPORTANTE PER OTTENERE:

  • Più tutela della tua salute e di quella dei tuoi cari
  • Protezione per la nostra terra, le nostre acque e la vita degli animali
  • Una comunità responsabile in cui lavoro e ambiente coesistano in armonia
  • Produzioni enogastronomiche locali più salubri e di maggior valore
  • Cittadini più soddisfatti e innamorati del proprio territorio
  • Una città che attragga visitatori per la sua qualità della vita

 

REFERENDUM COMUNALE CONSULTIVO: BASTA PESTICIDI !!

STORICO:  Prima volta nel Veneto, seconda in Italia.

 

Voglio vivere in un ambiente  sano: il MIO ambiente, la mia città.

La data di Mercoledì 6 Giugno 2018 è destinata a fare storia. Si è infatti formalmente costituito, davanti al Notaio, il Comitato dei Promotori del Referendum Comunale consultivo “Conegliano SENZA Pesticidi”.

A norma di legge e di Regolamento Comunale ai primi di Settembre verrà depositato presso il Municipio di Conegliano il quesito referendario che riporterà la domanda relativamente al divieto di utilizzare i pesticidi chimici di sintesi su tutto il territorio comunale.  Ci saranno poi 60 giorni di tempo per raccogliere 2.500 firme di elettori coneglianesi. Un grande impegno attende quindi i promotori, guidati dal Dott. Mario Nicastro. Dovranno essere mobilitate centinaia di persone e saranno necessari i finanziamenti che i promotori sperano di ricevere da tante donazioni popolari per affrontare i costi di un impegno istituzionale così gravoso. Il Tesoriere, Dott. Turchetto Roberto, è già all’opera in questo senso.

I cinque promotori sono pieni di buona volontà, consci che il problema della ricaduta dell’uso dei pesticidi sulla salute umana non è più rinviabile. Sono centinaia ormai le denunce e gli appelli a far convertire l’agricoltura chimica alle pratiche biologiche e biodinamiche, rispettose dell’ambiente e dell’uomo.

E la via democratica del Referendum Comunale è una potente arma nelle mani degli elettori, che possono contare sulla Democrazia Diretta anche a Conegliano. E adesso tutte le persone di buona volontà devono MOBILITARSI in PRIMA PERSONA in difesa della Pubblica Salute. Il Referendum è l’occasione per farlo! Ed è’ dovere di chiunque abbia a cuore la salute dei propri cari, adesso, portare il proprio contributo!!

Il Comitato dei Promotori:

Dott. Mario Nicastro, Coordinatore; Dott. Turchetto Roberto, Tesoriere; Dall’Anese Daniella; Dott. Mion Gabriele; Padovan Fabio.

Il Questito Referendario, studiato dai nostri esperti, e l’Atto Costitutivo del Comitato “Conegliano Senza Pesticidi” sono integralmente disponibili ai seguenti link:

-> Atto costitutivo

-> Quesito referendario